News

Attività di contrasto alle ricerche e scavi archeologici clandestini

16 novembre 2017

Si pubblica il documento predisposto da questa Soprintendenza relativamente all’Attività di contrasto alle ricerche e scavi archeologici clandestini, e informazioni sull’uso del metaldetector per ricerche archeologiche (prot. n. 10089 del 14.11.2017).

Scarica il documento

DM 154/2017 – Regolamento appalti pubblici su beni tutelati

16 novembre 2017

Si comunica che a decorrere dall'11 novembre 2017, è in vigore il DM 22 agosto 2017, n. 154 del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, recante Regolamento concernente gli appalti pubblici di lavori riguardanti i beni culturali tutelati ai sensi del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42. Per maggiori informazioni si rimanda al testo del decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale (Serie Generale n. 252 del 27.10.2017).

Veleia romana – Raccolta fondi Art Bonus

30 ottobre 2017

Si comunica che la Soprintendenza ha aperto una specifica campagna di raccolta fondi sul portale Art Bonus finalizzato al restauro conservativo dell'area termale di Veleia romana, con particolare riferimento alla pulitura, consolidamento e anastilosi delle strutture murarie e suspensurae in terracotta, negli ambienti identificati come calidarium e tepidarium. Come noto l’Art bonus consente un credito di imposta, pari al 65% dell’importo donato, a chi effettua erogazioni liberali a sostegno del patrimonio culturale pubblico italiano. Per maggiori informazioni su come effettuare la donazione per Veleia, si rimanda al portale Art Bonus.

Per visualizzare la scheda Art Bonus del progetto Veleia clicca qui . Scarica anche l’articolo dedicato, pubblicato sul quotidiano La Libertà.

Rinvenimenti archeologici Piana di San Martino - Pianello Val Tidone (PC)

24 agosto 2017

Si comunica che a seguito dell’avvio della campagna di indagini archeologiche presso il sito tardo antico altomedievale della Piana di San Martino, in comune di Pianello Val Tidone (PC), condotta da questa Soprintendenza con la collaborazione dell’Associazione Pandora di Pianello Val Tidone, sono stati rinvenuti alcuni interessanti manufatti che saranno oggetto di ulteriori studi.

Per maggiori informazioni e approfondimenti scarica il documento in allegato.

Restauri in corso a Palazzo Tarasconi - Parma

17 luglio 2017

Palazzo Tarasconi, storico edificio su Strada Farini, in angolo col Ponte Caprazucca, è interessato da alcuni anni da un importante intervento di restauro. In questi giorni è stato effettuato lo smontaggio del ponteggio in facciata, e nell'occasione, Chiara Burgio, Funzionario storico dell'arte di zona, e Maria Cristina Chiusa, nota studiosa di arte emiliana cinquecentesca ed Ispettore Onorario del Mibact, hanno voluto dare notizia del lavoro di recupero delle parti affrescate, che ha riportato al loro splendore non solo opere conosciute dalla bibliografia specialistica, quale lo splendido salone del piano nobile, ma anche alla vera e propria scoperta di una sala, chiamata "delle grottesche" con affreschi di grandissima qualità, dei quali è stata riconosciuta la paternità. Il restauro ha anche permesso di definire in modo preciso, per la prima volta, data, paternità e soggetti degli affreschi del salone.

Per approfondimenti scarica l'articolo della Gazzetta di Parma del 10 luglio 

Rinvenimento di un villaggio neolitico - Traversetolo (PR)

24 maggio 2017

Nel corso di saggi per la verifica preventiva dell'interesse archeologico, in applicazione delle disposizioni dell'art. 25, del D.Lgs. 50/2016, sono venuti in luce a Traversetolo, loc. Torrazzo, Via Azzurra, nell'area del costruendo Conad, suoli con manufatti che hanno attestato la presenza di tracce di un popolamento di età preistorica nell'area, rivelando nel comparto un alto rischio archeologico. La Soprintendenza ha pertanto richiesto che i lavori di scavo fossero eseguiti con la sorveglianza di archeologi professionisti, sotto la direzione scientifica di funzionari di questo Ufficio.

Per maggiori informazioni scarica il comunicato stampa con la documentazione fotografica del rinvenimento  

Nomina Commissione di sorveglianza archivi Soprintendenza

23 maggio 2017

Si comunica che con nota prot. 3250 del 23 maggio 2017 è stata nominata la Commissione di sorveglianza sugli archivi di questa Soprintendenza. Scarica il documento di nomina. 

Area archeologia - Aggiornamento sito web

17 maggio 2017

Si comunica che all'interno della sezione "servizi al cittadino>Consultazione archivi" di questo sito, è stata creata la pagina relativa alle modalità di accesso alla documentazione di scavo ed al materiale archeologico di questa Soprintendenza. Scarica il "Regolamento d'accesso alla documentazione di scavo ed al materiale archeologico per ragioni di studio da parte di esterni all'amministrazione" (prot. 4371 del 16.05.2017). 

Approvazione contributi 2017 (artt. 31, 35 e 36 del D.Lgs. 42/2004 e smi)

12 aprile 2017

Si comunica che con DM 27 febbraio 2017 è stata approvata la programmazione degli interventi finanziari del MiBACT a favore del proprietario, possessore o detentore di beni culturali per l'anno 2017, ai sensi degli artt. 31, 35 e 36 del Codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui si pubblica lo stralcio relativo agli interventi finanziati nelle province di Parma e Piacenza. Il decreto è stato registrato da parte della Corte dei Conti in data 3 aprile 2017. 

Area archeologia - Aggiornamento sito web

4 aprile 2017

Si comunica che all'interno della sezione "servizi al cittadino" di questo sito, sono state create le pagine relative ai procedimenti amministrativi inerenti l'area patrimonio archeologico di questa Soprintendenza. Contestualmente è stato pubblicato anche il regolamento recante "Indicazioni e norme per la consegna di documentazione di scavo archeologico, di lavori a finanziamento e D.L. a committenza esterna di cui quest'Ufficio ha direzione scientifica" (prot. 2547 del 22.03.2017). 

DPR 31/2017 - Regolamento recante individuazione degli interventi esclusi dall'autorizzazione paesaggistica o sottoposti a procedura autorizzatoria semplificata

28 marzo 2017

Si comunica che in data 22 marzo è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (n. 68), il DPR 13 febbraio 2017, n. 31, Regolamento recante individuazione degli interventi esclusi dall'autorizzazione paesaggistica o sottoposti a procedura autorizzatoria semplificata. Si precisa che tale regolamento entrerà in vigore il prossimo 6 aprile e che contestualmente sarà abrogato il DPR 9 luglio 2010, n. 139. Per ogni ulteriore approfondimento si rimanda al testo pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale e ai relativi allegati. Si segnala altresì la relazione illustrativa pubblicata sul sito MiBACT.

Concessioni d'uso Cortile della Pilotta

3 marzo 2017

Si comunica che con atto prot. n. 1863 del 3 marzo 2017, la Soprintendenza ha adottato il nuovo Disciplinare per la concessione in uso del Cortile della Pilotta. Il disciplinare e la relativa modulistica è scaricabile nell'apposita sezione "Servizi al cittadino". 

Nuovo orario di apertura al pubblico

10 febbraio 2017

Si comunica che a decorrere da lunedì 13 febbraio entrerà in vigore il nuovo orario di apertura al pubblico della Soprintendenza: dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 14.00. 

Nuovo indirizzo di posta elettronica segreteria del Soprintendente

25 genniao 2017

Si comunica che è stato attivato il nuovo indirizzo mail dell'ufficio segreteria del Soprintendente. Per appuntamenti e/o comunicazioni con il Soprintendente si prega pertanto di voler utilizzare esclusivamente il seguente indirizzo di posta elettronica: sabap-pr.segreteria@beniculturali.it.

Insediamento nuovo Soprintendente

17 novembre 2016

Si comunica che lo scorso 15 novembre si è insediato il nuovo dirigente della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Parma e Piacenza, dott.ssa Giovanna Paolozzi Strozzi. 

Reviviscenza di norme precedentemente in vigore ad opera del D.Lgs. 50/2016

15 settembre 2016

Si pubblica il parere dell'Ufficio Legislativo del MiBACT del 3 agosto 2016 in merito ai dubbi sorti circa la reviviscenza di norme precedentemente in vigore ad opera del D.Lgs. 50/2016 (Nuovo codice dei contratti pubblici). Il sopracitato parere chiarisce come l'intervento normativo disposto dall'art. 217, comma 1, lettera v) del D.Lgs. 50/2016 si limiti ad abrogare, con efficacia ex nunc, l'art. 4 del DL 70/2011 (con la sola eccezione dei commi 13-14), i cui effetti modificativi si erano già prodotti nell'ordinamento giuridico. Il citato articolo 217 si configura quale mera abrogazione di una norma di novella, senza alcun riferimento alle disposizioni del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio precedentemente abrogate dal DL 70/2011 che, pertanto, non possono in alcun modo rivivere. Le paventate modifiche agli artt. 10 e 146 del D.Lgs. 42/2004 e smi, non trovano dunque riscontro. 

Piana di San Martino, sito tardo antico altomedievale - Indagini archeologiche

09 agosto 2016

Si comunica che dal prossimo 13 agosto sarà avviata una campagna di indagini archeologiche presso il sito tardo antico altomedievale della Piana di San Martino, in comune di Pianello Val Tidone (PC). Grazie alla collaborazione formalizzata tra Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Parma e Piacenza e l'Associazione Pandora di Pianello Val Tidone, anche quest'anno il sito archeologico della Piana di S. Martino, sarà oggetto di pulizia e manutenzione ordinaria, oltre che di contenute indagini archeologiche, condotte sotto la direzione scientifica di questa Soprintendenza, a cura del funzionario archeologo dott.ssa Roberta Conversi.

Per maggiori informazioni e approfondimenti scarica il documento in allegato. 

Approvazione contributi 2016 (artt. 31, 35 e 36 del D.Lgs. 42/2004 e smi)

29 luglio 2016

Si comunica che con DM 21 luglio 2016 è stata approvata la programmazione degli interventi finanziari del MiBACT a favore del proprietario, possessore o detentore di beni culturali per l'anno 2016, ai sensi degli artt. 31, 35 e 36 del Codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui si pubblica lo stralcio relativo agli interventi finanziati nelle province di Parma e Piacenza. Il decreto è stato trasmesso agli organi di controllo per la registrazione. 

Variazione indirizzi di posta istituzionali della nuova Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Parma e Piacenza

21 luglio 2016

Si comunica che a seguito della riforma ministeriale che ha visto la fusione tra l'ex Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio e l'ex Soprintendenza Archeologia, a decorrere dalle ore 14,00 del prossimo 28 luglio, cesseranno di funzionare gli indirizzi di posta elettronica, ordinaria e certificata, attualmente in uso. A partire da tale data pertanto saranno operativi solo i seguenti nuovi indirizzi di posta elettronica:

posta ordinaria: sabap-pr@beniculturali.it

posta elettronica certificata (PEC): mbac-sabap-pr@mailcert.beniculturali.it  

Comunicazione istituzionale - Nuova Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Parma e Piacenza

6 luglio 2016

Si comunica che a decorrere da lunedì 11 luglio 2016, prenderà avvio la seconda fase della riforma ministeriale prevista dal DM 23 gennaio 2016, a integrazione del precedente DPCM 171/2014. Tale riorganizzazione comporterà l'accorpamento tra la locale Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio e la Soprintendenza Archeologia, configurando così una "nuova" struttura periferica ministeriale unica, denominata Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Parma e Piacenza.

Si comunica altresì che a capo della nuova Soprintendenza è stato confermato il dirigente uscente della Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio, arch. Gian Carlo Borellini, il cui contratto è in fase di registrazione presso la Corte dei Conti.

Nella fase transitoria di riorganizzazione interna restano confermati i recapiti già pubblicati su questo sito, ogni variazione sarà comunicata tempestivamente. 

Riduzione comunicazioni cartacee verso l'utenza

6 luglio 2016

In virtù di quanto previsto dall'art. 8, comma 1 del D.L. 95/2012 convertito con modificazioni dalla Legge 7 agosto 2012, n. 135 recante "Disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini", con il quale si richiede agli enti pubblici non territoriali, la razionalizzazione e la riduzione delle comunicazioni cartacee verso l'utenza, si invita a voler sempre indicare nelle istanze da presentarsi a questa Soprintendenza un indirizzo di posta elettronica e, qualora disponibile, anche un indirizzo di posta elettronica certificata. Si ringrazia per la collaborazione. 

Decreto Unità di Crisi - Coordinamento regionale UCCR

29 aprile 2016

Si pubblica il decreto n. 35/2016 del Segretariato Regionale MiBACT per l'Emilia-Romagna relativo all'Unità di Crisi - Coordinamento Regionale UCCR per l'Emilia-Romagna.

Scarica il decreto 

DM 23 gennaio 2016 - Riorganizzazione MiBACT

18 marzo 2016

Si pubblica il Decreto Ministeriale 23 gennaio 2016 recante Riorganizzazione del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ai sensi dell'art. 1, comma 327, della legge 28 dicembre 2015 n. 208, registrato dalla Corte dei Conti in data 29 febbraio 2016. 

Competenze professionali immobili tutelati - Sentenza Corte di Cassazione

17 marzo 2016

Si pubblica copia della sentenza n. 3915/2016 della Corte di Cassazione, con la quale nel respingere il ricorso proposto dagli Ordini degli Ingegneri di Verona e di Venezia, si conferma il principio affermato dal Consiglio di Stato con sentenza n. 12 del 9 gennaio 2014, in merito alla riserva ai soli architetti, e non anche agli ingegneri civili, degli interventi professionali sugli immobili vincolati, ai sensi dell'art. 52 del R.D. 2537/1925.

Scarica la circolare n. 39 dell'11 marzo 2016 del Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori

Scarica la sentenza della Corte di Cassazione n. 3915 del 23 febbraio 2016

Per maggiori informazioni vedi anche la sezione ‘Approfondimenti' nella pagina ‘Normativa e risorse di rete' di questo sito. 

Aggiornamento SICaR

18 febbraio 2016 

Si pubblica di seguito l'avviso pervenuto dal Coordinamento Nazionale Sistema SICaR.

Si avvisano gli utenti che il sistema SICaR è stato aggiornato alla nuova versione 4.0.2 che ha comportato:

  • la riorganizzazione del menu;

  • l'inserimento di nuove schede;

  • l'aggiornamento dei tracciati di alcune schede esistenti.

Ovviamente, tutti i dati inseriti sono stati migrati dai vecchi ai nuovi tracciati e sono stati effettuati tutti i test e i controlli per garantirne il corretto trasferimento. Ciò nonostante, si  invitano gli utenti a controllare i propri dati, verificando la correttezza della migrazione nei nuovi tracciati (in particolare le Schede cantiere e le Schede Stato di conservazione) segnalando eventuali problemi all'indirizzo: sicar@beniculturali.it. Fino a martedì 16 febbraio, il sistema potrebbe essere instabile e presentare rallentamenti e malfunzionamenti, per cui se ne sconsiglia l'utilizzo in modalità di inserimento dati. Una piccola guida, che illustra in maniera sintetica le principali modifiche del menu e le modalità in cui i vecchi dati sono stati migrati nei nuovi tracciati è scaricabile dalla homepage del sistema (sicar.beniculturali.it), dopo essere entrati con la propria login e la propria password. Si avvisa inoltre che le funzionalità di stampa e ricerca sono in fase di aggiornamento e che quindi potrebbero non funzionare correttamente. Ci scusiamo per il disagio. 

Approvazione programma triennale 2016-2018

2 febbraio 2016

Si comunica che con DM 28 gennaio 2016 è stato approvato dal MiBACT il Programma triennale degli investimenti 2016-2018, per un importo complessivo di € 300.000.000,00, finanziato con le risorse derivanti dal Fondo per la tutela del patrimonio culturale (art. 1, comma 9, della legge 23 dicembre 2014, n. 190). Il programma è stato trasmesso agli organi di controllo per la registrazione. Nella regione Emilia-Romagna si prevedono interventi, nell'arco del triennio indicato, per complessivi € 14.420.000,00.

Scarica il programma triennale nazionale

Scarica il comunicato stampa MiBACT relativo alla regione Emilia-Romagna 

NEWS: si comunica che in data 16.02.2016 la Corte dei Conti ha provveduto a registrare il DM 28 gennaio 2016, pertanto il programma triennale degli investimenti 2016-2018 è stato approvato.

Protocollo d'intesa Case cantoniere

18 dicembre 2015

Si comunica che in data 16 dicembre 2015 è stato siglato il protocollo d'intesa tra MiBACT, MIT, Anas e Agenzia del demanio, inerente il progetto pilota per la riqualificazione, valorizzazione e gestione di trenta Case cantoniere.

Per maggiori informazioni si rimanda alla relativa news sul sito web MiBACT, dove è possibile consultare anche una serie di documenti di supporto.

Linee guida di indirizzo per il miglioramento dell'efficienza energetica nel patrimonio culturale

2 novembre 2015 

Si comunica che lo scorso 28 ottobre, presso la sede MiBACT del Collegio Romano a Roma, sono state presentate le Linee guida di indirizzo per il miglioramento dell'efficienza energetica nel patrimonio culturale. Architettura, centri e nuclei storici ed urbani, a cura della Direzione Generale Belle Arti e Paesaggio. Il documento, come indicato nelle premesse, non detta soluzioni pronte all'uso, né prescrive metodologie a carattere vincolante, in considerazione sia delle peculiarità dei beni interessati sia della naturale evoluzione nel tempo delle tecnologie adoperate e dei futuri aggiornamenti normativi, ma può solo guidare l'intelligenza e la sensibilità del personale e dei progettisti per il raggiungimento istituzionale primario della protezione e conservazione del patrimonio culturale, ottimizzandone, laddove possibile, il livello di prestazione energetica.

Scarica le Linee guida dal sito della Direzione Generale Belle Arti e Paesaggio. 

Disposizioni in materia di tutela del patrimonio architettonico e mitigazione del rischio sismico - Adempimenti

1 settembre 2015

Si comunica che a seguito della circolare 15/2015 del Segretariato Generale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, a decorrere dal 1° settembre 2015 le istanze di autorizzazione ai lavori presentate ai sensi dell'art. 21 del D.Lgs. 42/2004 e smi, dovranno essere corredate dalla nuova Scheda sinottica dell'intervento riportata in allegato. Si precisa che tale scheda andrà inoltrata, limitatamente, per interventi di miglioramento sismico o concernenti singoli elementi strutturali, o ancora per interventi di manutenzione straordinaria che prevedano lavorazioni edili significative nei confronti dell'interazione con la struttura. La compilazione della Scheda, come indicato nella Circolare, non costituisce documentazione tecnica aggiuntiva rispetto a quella obbligatoria prevista per legge ma rappresenta esclusivamente una sintesi finalizzata ad evidenziare l'approccio progettuale adottato secondo quanto previsto dalla Direttiva della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 09.02.2011. La compilazione di tale scheda non comporta pertanto alcun aggravio all'attività tecnica connessa alla presentazione delle istanze.

Per maggiori approfondimenti si rimanda alla circolare 15/2015 del Segretariato Generale.

Scarica il modulo Scheda sinottica dell'intervento 

NEWS: si comunica che con nota del 6 ottobre è stata data comunicazione delle disposizioni di cui sopra anche agli Ordini professionali degli architetti e degli ingegneri delle province di Parma e Piacenza, e agli altri interlocutori istituzionali.

Posta elettronica e file sharing

14 agosto 2015 

Si comunica che la posta elettronica della Soprintendenza ha una capacità massima in ricezione pari a 15Mb, oltre tale soglia il sistema di posta rifiuta il messaggio, senza fornire alcun avviso al mittente e al destinatario. Per l'invio di file che eccedono tale limite è necessario utilizzare il sistema ministeriale denominato ApeCargo, utilizzabile previo "invito" da parte di un indirizzo di posta interno alla soprintendenza. Con l'occasione si ricorda altresì che i siti di file sharing, quali ad esempio Dropbox, WeTransfer ecc., sono bloccati dal Ministero per motivi di sicurezza, pertanto non è consentito a questa Soprintendenza alcun accesso per il download dei documenti.

Si segnala, infine, che i messaggi diretti alla casella di posta certificata della Soprintendenza (mbac-sabap-pr@mailcert.beniculturali.it, vedi news del 21.07.2016), inviati da caselle di posta elettronica non certificate vengono scartati automaticamente dal sistema informatico. Si prega pertanto di inviare messaggi all'indirizzo PEC dell'Ufficio solo tramite casella di posta certificata, in caso contrario si invita ad utilizzare l'indirizzo di posta istituzionale non certificato (sabap-pr@beniculturali.it, vedi news del 21.07.2016). 

Portale Art Bonus - Erogazioni liberali a sostegno della cultura

19 giugno 2015

Ai sensi dell'art.1 del decreto legge 31 maggio 2014, n. 83 recante "Disposizioni urgenti per la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo", convertito con modificazioni in Legge n. 106 del 29 luglio 2014 e smi, è stato introdotto un credito d'imposta per le erogazioni liberali in denaro a sostegno del patrimonio culturale e dello spettacolo, il cd. Art bonus. Pertanto chi effettua erogazioni liberali a sostegno della cultura, come previsto dalla legge, potrà godere di importanti benefici fiscali sotto forma di credito di imposta.

Per maggiori informazioni su soggetti beneficiari, interventi ammissibili, riferimenti normativi, crediti di imposta, modalità operative e pubblicazione delle erogazioni liberali ricevute, si rimanda al Portale Art Bonus del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.  

Comunicazione istituzionale - riforma ministeriale DPCM 171/2014

9 marzo 2015 

Si comunica che a seguito della riforma ministeriale di cui al DPCM 29 agosto 2014, n. 171, recante il Regolamento di organizzazione del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, a decorrere dal 9 marzo 2015 la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Parma e Piacenza e la Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Parma e Piacenza sono state accorpate in un unico istituto. La denominazione è pertanto mutata in Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per le province di Parma e Piacenza.

Si comunica altresì che a capo della "nuova" Soprintendenza è stato confermato il dirigente uscente della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici, arch. Gian Carlo Borellini.

I siti museali della Galleria Nazionale e Teatro Farnese di Parma, dell'antica Spezieria di San Giovanni e della Camera di San Paolo a Parma, del Castello di Torrechiara (PR) e del Castello Malaspina di Bobbio (PC), sono confluiti nel Polo Museale dell'Emilia-Romagna, la cui direzione è stata affidata al dott. Mario Scalini.

Nella fase transitoria di riorganizzazione interna restano confermati i recapiti già pubblicati su questo sito, ogni variazione sarà comunicata tempestivamente. 

Pubblicazione DPCM organizzazione MiBACT

2 dicembre 2014  

Si comunica che lo scorso 25 novembre è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il DPCM del 29 agosto 2014, n. 171, recante il Regolamento di organizzazione del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, degli uffici della diretta collaborazione del Ministro e dell'Organismo indipendente di valutazione della performance, a norma dell'articolo 16, comma 4, del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 giugno 2014, n. 89. Il DPCM, di cui si pubblica il testo, entrerà in vigore il prossimo 10 dicembre.  

Imposta di registro - Aggiornamento

19 novembre 2014

Si comunica che così come previsto dall'art. 26 del Decreto Legge 104/2013 (convertito con modificazioni dalla Legge 128/2013), a decorrere dallo scorso 1° gennaio 2014, sono state modificate le disposizioni in materia di imposta di registro. In particolare per gli atti traslativi a titolo oneroso di beni immobili di interesse culturale e atti traslativi o costitutivi di diritti reali immobiliari di godimento, l'imposta di registro è passata dal 3% al 9%. Le imposte ipotecarie e catastali sono fissate in € 50 ciascuna. Per maggiori approfondimenti, incluse eventuali agevolazioni, si rimanda alla circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 2/E del 21 febbraio 2014. 

Fatturazione elettronica - Codice Univoco Ufficio

30 maggio 2014

Il Decreto Ministeriale n. 55 del 03 aprile 2013, entrando in vigore il 06 giugno 2013, ha fissato la decorrenza degli obblighi di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici con la Pubblica Amministrazione ai sensi della legge 244/2007, art. 1, commi da 209 a 214. In ottemperanza a tale disposizione, quest'Amministrazione, a decorrere dal 06.06.2014, non potrà più accettare fatture che non siano trasmesse in forma elettronica secondo il formato previsto dal citato DM n. 55/2013. Inoltre, trascorsi tre mesi dalla suddetta data, quest'Amministrazione non potrà procedere ad alcun pagamento, nemmeno parziale, sino alla ricezione della fattura in formato elettronico. Quanto sopra premesso, si comunica il Codice Univoco dell'Ufficio: BELGFF.  

Circolare ai sindaci del territorio

25 marzo 2014

Si rende noto che nello spirito di collaborazione che da sempre connota i rapporti tra questa Soprintendenza e le amministrazioni comunali ricomprese nel territorio di competenza, si è provveduto a trasmettere a queste ultime una nota sull'applicazione della normativa di tutela di cui al D.Lgs. 42/2004 e smi recante Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, ora consultabile anche su questo sito.

Sospensione concessione contributi - Aggiornamento

23 luglio 2013

Si precisa che la norma con la quale è stato sospeso il procedimento di concessione di contributi - articolo 1, comma 26-ter, del decreto legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito con modificazioni dalla legge 7 agosto 2012 n. 135 - è stata ulteriormente modificata dalla legge 24 dicembre 2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), stabilendo che "a decorrere dalla data di entrata in vigore della legge di conversione [n.d.r. dal 15 agosto 2012] e fino al pagamento dei contributi già concessi alla medesima data e non ancora erogati ai beneficiari è sospesa la concessione di contributi di cui agli articoli 35 e 37 del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 e successive modificazioni". Sarà cura di questa Soprintendenza comunicare ogni eventuale ulteriore variazione.

Locazioni

31 luglio 2012

Si segnala che il comma 1 dell'art. 59 del D.Lgs. 42/2004 è stato così modificato dall'art. 4 comma 16 del decreto-legge n. 70/2011, convertito con legge 106/2011 entrata in vigore il 12/07/2011:

"Gli atti che trasferiscono, in tutto o in parte, a qualsiasi titolo, la proprietà o, limitatamente ai beni mobili, la detenzione di beni culturali vanno denunciati al Ministero".

Pertanto non deve più essere inviata alla Soprintendenza la denuncia di locazione in immobile storico.

IMU per immobili vincolati

31 luglio 2012

L'art. 13 del D.Lgs. 6 dicembre 2011 n. 201 (Disposizioni urgenti per la crescita, l'equità e il consolidamento dei conti pubblici), convertito dalla legge 22 dicembre 2011 n. 214, ha anticipato in via sperimentale l'Imposta Municipale Propria (IMU) di cui all'art. 8 del D.L. 14 marzo 2011 n. 23.

L'IMU, applicata a tutti i comuni del territorio nazionale dall'anno 2012 a fino al 2014, sostituisce l'imposta annuale sugli immobili ICI.

Per gli immobili di interesse storico-artistico in materia di Ici era prevista un'agevolazione nella determinazione del reddito catastale, consistente nell'applicazione della minore tra le tariffe d'estimo previste per le abitazioni della zona censuaria nella quale è collocato l'immobile.

Questa agevolazione non è più applicabile all'IMU, in quanto il D.L. n. 16 del 2 marzo 2012 (Disposizioni urgenti in materia di semplificazioni tributarie, di efficientamento e di potenziamento delle procedure di accertamento) al comma 5-ter dell'art. 4 ha abrogato il comma 5 dell'art.2 del D.L. 23 gennaio 1993 n. 16 convertito con modificazioni dalla legge 24 marzo 1993 n.75 il quale prevedeva un'agevolazione nella determinazione della base imponibile ai fini ICI.

Seconda la nuova norma nel calcolo dell'IMU per gli immobili vincolati ai sensi del D.Lgs. 42/2004 è previsto un abbattimento del 50% della rendita catastale.

 


Consulta anche la sezione "Archivio news"